Sfoglia Adzuna Blog »

Riqualificarsi nel 2018 con un corso sviluppatore web

Corsi developer

 

Con l’avvento del digitale e la nascita di nuove professioni, la ricerca di risorse competenti in questo ambito diventa sempre maggiore e i professionisti aumentano di anno in anno. Ma c’è un ruolo che spicca tra gli altri. Non parliamo di social media manager o digital specialist, ma del caro vecchio web developer. Si tratta di una delle professioni meglio remunerate in Italia. Infatti, secondo il sondaggio* realizzato da Crebs:

Le figure Junior, in genere vengono inserite con contratto di apprendistato e registrano una RAL indicativa tra 17.000€ e 25.000€;

Le figure Mid, che potrebbero espandersi dalla consulenza alla conduzione di progetti in autonomia, percepiscono una RAL indicativa tra 26.000€ e 38.000€;

Le figure Senior, tra cui spicca il Chief Technical Officer ad esempio, hanno una RAL indicativa tra 38.000€ e 90.000€;

*La media è calcolata in base ai dati elaborati dal sondaggio promosso da Crebs (circa 3000 professionisti, suddivisi secondo le seguenti percentuali: 60.5% al nord, 23.2% al centro, 16.3% al sud e nelle isole). I dati sono da considerarsi approssimativi, puramente indicativi, e non hanno la pretesa di offrire un risultato incontrovertibile o modellizzato.

Trattandosi di una professione molto peculiare, spesso la provenienza accademica passa in secondo piano e viene data precedenza alle capacità vere e proprie del professionista. Insomma, che tu abbia una laurea magistrale in informatica, o abbia seguito un corso sviluppatore web online, conta davvero poco.

Spesso infatti, si crede che per intraprendere questa carriera bisogna iniziare fin dalle scuole superiori, orientandosi verso istituti che offrono formazione tecnico-informatica, ma non è sempre così. Esistono infatti, numerose risorse che permettono agli sviluppatori alle prime armi di acquisire delle conoscenze per intraprendere un percorso lavorativo in questo campo, e ai professionisti di rimanere aggiornati.

Andando con ordine e cercando di non perderci in tecnicismi inutili, iniziamo a vedere insieme le figure professionali più richieste e le qualifiche necessarie per iniziare un percorso lavorativo nello sviluppo web.

Corso sviluppatore web: scegliere quello giusto

Iniziamo elencando i professionisti più richiesti nell’ambito dello sviluppo web:

Front-end developer: si occupa dello sviluppo lato-client, ossia quello che propriamente viene visualizzato dal browser. Figura chiave, forse una anche delle più “sociali” tra gli sviluppatori web, perché spesso deve collaborare con graphic designer e avere delle conoscenze SEO e di web editing; Ecco le posizioni aperte>

Back-end developer: il risultato del suo lavoro risiede “dietro le quinte”.  Gestisce ciò che avviene dopo una determinata azione sul lato-client; Dà un’occhiata alle posizioni disponibili>

Full stack developer: si tratta di una figura trasversale. Deve infatti possedere delle competenze sia da Front-end developer, che da Back-end developer; Candidati ora>

Mobile developer: spesso viene confuso con il web developer nel vero senso della parola. Trattandosi sempre di uno sviluppatore, ha però capacità molto differenti da quelle sopra indicate. E’ specializzato infatti, nello sviluppo di app mobile per piattaforme iOS e Android. Trova la posizione che fa per te>

Un altro elemento da considerare sono i linguaggi di programmazione. Come abbiamo menzionato prima, una laurea o una specializzazione in informatica, diventa obsoleta dopo qualche anno. Il coding è in continua evoluzione e la nascita di nuovi linguaggi di programmazione è all’ordine del giorno. A livello professionale, quelli più richiesti sono:

JavaScript

Java

SQL

Python

C++

Trattandosi quindi di un ambito in continuo movimento, sia per i novelli web developer, che per quelli affermati, la riqualificazione professionale è fondamentale. Ma soprattutto, la si può fare comodamente e secondo le proprie esigenze, dal momento che esistono numerose piattaforme open source che offrono corsi per principianti e professionisti. Tra le più popolari troviamo:

Code Academy: una piattaforma online che permette una formazione in base al linguaggio di programmazione e, soprattutto offre una miriade di corsi gratuiti;

Udemy: realizzata con lo stesso principio di Code Academy, con l’unica differenza che offre corsi di sviluppo anche in ambito gaming e mobile. In questo caso, alcuni dei corsi potrebbero essere a pagamento, ma si tratta di cifre modiche;

Egghead: no, non parliamo del personaggio dei fumetti di Stan Lee. Si tratta di una piattaforma che offre un e-learning a 360° del coding. Spaziando tra linguaggi, frameworks e piattaforme;

Il coding si fa donna: essendo un ambito professionale predominato dagli uomini, dalla seconda metà del 2010 sono nate numerose iniziative che stimolano il gentil sesso ad intraprendere questo percorso professionale. Un esempio è la TAG Innovation School, che da anni offre corsi di formazione in ambito digital e sviluppo web, ma ha deciso di stimolare una maggior partecipazione da parte delle donne. Come? Offrendo degli sconti sulle rette per i corsi di programmazione per ragazze e donne che vogliono intraprendere questo percorso.

Nonostante le numerose risorse online, una conoscenza basilare in materia non guasta mai. Se volete intraprendere la carriera da web developer, è bene considerare anche alcuni corsi e lauree che forniscono un’infarinatura iniziale riguardo all’argomento. La nostra top 3 è costituita da:

– Corso di laurea in Scienze e tecnologie informatiche presso l’Università degli studi di Milano;
– Corso di laurea in Informatica, presso l’Università degli studi di Padova;
– Corsi di sviluppo web, presso la Scuola Mohole di Milano, che offre anche delle soluzioni part-time e workshop serali;

Quelli che abbiamo indicato, sono solo dei piccoli accenni di un mondo vastissimo e in continua crescita. Farne parte vuol dire contribuire a uno sviluppo tecnologico sempre più avanzato, e per farlo bisogna essere sempre un passo avanti. Ma niente paura, alla fine dei conti si tratta solo di coding.